Comunicazione Unica d'Impresa


Il servizio informatico per assolvere a tutti gli adempimenti per l'avvio di un'impresa e per le successive modifiche o cancellazione

PREREQUISITI


Adesione al servizio

Per spedire la pratica di Comunicazione Unica è necessario aver aderito al servizio Telemaco - Consultazione ed Invio Pratiche.

Puoi effettuare l'adesione al servizio ora, gratuitamente.

Firma Digitale

Per firmare la pratica di Comunicazione Unica con lo stesso valore legale della firma autografa è necessario dotarsi della Firma Digitale.

E' possibile anche incaricare un intermediario tramite Procura in base alla circolare 3616/c 2008 del Ministero dello Sviluppo Economico.

Posta Elettronica Certificata (PEC)

Per l'inoltro di una pratica di Comunicazione Unica, è necessario indicare nel "Modello di Comunicazione Unica" l'indirizzo di PEC a cui tutti gli Enti destinatari invieranno all'interessato le ricevute, gli esiti o altre comunicazioni relative al procedimento. 

Vedi l'elenco dei Pubblici Gestori


La Firma Digitale è l'equivalente informatico di una firma autografa apposta su carta ed ha il suo stesso valore legale. La sua funzione è quella di garantire la validità di un documento informatico: tramite l'apposizione della firma digitale, infatti, è possibile sottoscriverne il contenuto, assicurarne la provenienza e garantire l'inalterabilità delle informazioni in esso contenute.

La firma digitale di un documento informatico soddisfa tre esigenze:

  1. che il destinatario possa verificare l'identità del mittente (autenticità)
  2. che il mittente non possa disconoscere un documento da lui firmato (non ripudio)
  3. che il destinatario non possa sostituire o modificare un documento firmato da qualcun altro (integrità).

La firma digitale consente di scambiare in rete documenti con piena validità legale. Possono dotarsi di firma digitale tutte le persone fisiche: cittadini, amministratori e dipendenti di società e pubbliche amministrazioni.

Firmare digitalmente un file è un'operazione semplice e veloce, che richiede:

  1. un dispositivo di firma (smart card, token USB, etc.)
  2. un software di firma.

Per dotarsi di firma digitale è necessario rivolgersi ai Certificatori Accreditati, autorizzati dall'Agenzia per l'Italia Digitale, che garantiscono l'identità dei soggetti che utilizzano la firma digitale.

Per maggiori dettagli consulta la Guida alla Firma Digitale disponibile sul sito agid.gov.it.

Per i servizi di Certificazione forniti dalle Camere di Commercio, consulta il sito card.infocamere.it.